BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes

Artrosi della caviglia

L'artrosi è una malattia degenerativa progressiva tipica dell'età avanzata caratterizzata, tra l'altro, dall'usura della cartilagine articolare. L'artrosi può insorgere spontaneamente (primaria) ovvero essere dovuta esclusivamente all'età oppure essere secondaria ad altre patologie (fratture, lussazioni, artrite reumatoide, ecc.).

Leggi tutto: Artrosi della caviglia

Impingement fibroso

Il termine sindrome da "impingement" (letteralmente "attrito", "urto") o sindrome da conflitto descrive una patologia che insorge quando due strutture fibrose entrano in conflitto tra loro, provocando una limitazione articolare e un forte dolore localizzato. La causa è di solito traumatica

Leggi tutto: Impingement fibroso

Impingement osseo

Con il termine sindrome da "impingement" (letteralmente "attrito", "urto") o sindrome da conflitto si intende una patologia che insorge quando due strutture, una ossea e una fibrosa, entrano in conflitto tra loro, provocando una limitazione articolare e un forte dolore localizzato. La sindrome è di solito traumatica.

Leggi tutto: Impingement osseo

Lesioni legamentose acute della caviglia

Questo tipo di lesioni si verificano nella quasi totalità dei casi a carico dei legamenti laterali della caviglia che collegano il perone all’astragalo ed al calcagno. Il meccanismo è un movimento forzato in inversione cioè con la punta del piede diretta in basso ed all’interno; questo può verificarsi a seguito di traumi ad alta energia come durante attività sportive di contatto (calcio , rugby,..), cadute da gradini, ecc. o anche a seguito di traumi di relativa poca entità come a seguito di banali distorsioni.

Leggi tutto: Lesioni legamentose acute della caviglia

Sottocategorie

  • LA CAVIGLIA DOLOROSA DELLO SPORTIVO

    LA CAVIGLIA DOLOROSA DELLO SPORTIVO

    La diagnosi e il trattamento



    FOOT AND ANKLE SURGERY

    Dott. Michele Risi

    Specialista in Ortopedia e Traumatologia

    Chirurgia del Piede e della Caviglia

    Associato PBS

    www.michelerisiortopedico.com

    www.allucevalgopbs.it



    La caviglia dolorosa dello sportivo è una condizione molto frequente e spesso costringe l'atleta a lunghi periodi di inattività. La caviglia è un' articolazione assai vulnerabile ai traumi che possono generare lesioni legamentose e quindi instabilità ma anche fratture o a volte lesioni della cartilagine. Inoltre in alcuni tipi di sport, soprattutto a livelli agonistici (calcio principalmente) non sono affatto rari fenomeni di rigidità e dolore dovuti alla formazione di osteofiti (escrescenze osse) delle ossa vicine all’articolazione che hanno origine dai ripetuti movimenti effettuati calciando il pallone. Nella maggior parte dei traumi distorsivi della caviglia la terapia fisica e la riabilitazione consentono un pieno recupero funzionale. Nei casi di dolore e/o instabilità persistenti anche dopo adeguati trattamenti fisioterapici occorre prendere in considerazione la possibilità di un intervento chirurgico. Il Dott. Risi e la sua equipe sono in grado di trattare le principali malattie della caviglia con le più moderne tecniche chirurgiche, prima fra tutte l' artroscopia, con l'obiettivo di un ritorno allo sport ai livelli precedenti l'inizio della sintomatologia dolorosa.



    LE DISTORSIONI DELLA CAVIGLIA

    Il recupero dopo una distorsione della caviglia può ritenersi completo quando sono stati raggiunti i seguenti obiettivi:

    1. Il ripristino della funzionalità, della stabilità articolare e della forza muscolare

    2. La ripresa completa senza gonfiore e/o dolore della normale deambulazione, della corsa e del salto

    Il tempo necessario per il recupero da una distorsione della caviglia dipenderà dalla gravità della lesione.

    Le distorsioni lievi richiedono alcuni giorni prima che la tumefazione e il dolore si riducano. Un trattamento adeguato intrapreso già nei primi giorni dopo l'infortunio aumenta le possibilità di un recupero rapido e completo. Durante la deambulazione, la caviglia ha bisogno del sostegno di un tutore o di un bendaggio.

    Schermata 2013-08-09 alle 11.35.58Le distorsioni moderate possono richiedere alcune settimane di trattamento e riposo per un ritorno alle attività precedenti. Il pieno recupero in questi casi avviene in genere entro 5-8 settimane dalla lesione.

    Le distorsioni gravi richiedono dai 4 ai 6 mesi per guarire completamente.

    distorsioni della caviglia

    Gli atleti non devono tornare allo sport fino a quando la riabilitazione non sia stata completa, dal momento che il rischio di re-infortunio è alto.

    Se dopo questo periodo continua ad esserci gonfiore e instabilità durante l'attività, occorre consultare un chirurgo ortopedico specialista della caviglia.

    Esistono numerose tecniche di stabilizzazione legamentosa della caviglia che prevedono trasposizioni tendinee (in particolare del tendine peroniero) o ricostruzioni con tendini prelevati da donatore fatti scorrere attraverso tunnel ossei nel perone, nell'astragalo e nel calcagno.

    Presso i nostri Centri preferiamo eseguire la tecnica mini invasiva di riconstruzione anatomica dei legamenti esterni della caviglia (denominaa Brostrom-Goud-Scranton) che prevede il ritensionamento legamentoso mediante una o due mini-ancorette attraverso una piccola incisione della pelle. Associamo sempre un tempo artroscopico per valutare e trattare eventuali lesioni intra-articolari.



    L'ARTROSCOPIA DELLA CAVIGLIA



    arto caviglia1

    L'artroscopia della caviglia è una tecnica chirurgica mini-invasiva che impiega la tecnologia delle fibre ottiche, lenti di ingrandimento, e monitor video digitali per consentire al chirurgo di visualizzare direttamente l'interno della caviglia attraverso due piccole incisioni della pelle. Queste incisioni (portali), di circa mezzo centimetro di lunghezza, sono praticate per consentire da un lato l'inserimento di un artroscopio (una piccola videocamera a fibre ottiche), e dall'altro speciali strumenti di lavoro miniaturizzati. Un fluido sterile viene fatto circolare all'interno della caviglia per distendere l'articolazione, creando più spazio per favorire i movimenti dell'artroscopio e degli strumenti. In questo modo si ottiene anche una migliore visibilità all'interno della caviglia, il lavaggio e la fuoriuscita dei detriti.

    L'artroscopia della caviglia viene generalmente eseguita in anestesia epidurale. Dopo aver praticato l'anestesia, un laccio emostatico viene applicato alla coscia e la gamba viene preparata e avvolta con un drappeggio sterile. Raramente sono necessari dispositivi di distrazione per facilitare l'introduzione degli strumenti.



    Le incisioni sono realizzate nella parte anteriore o posteriore della caviglia in relazione alla sede della lesione. Al termine della procedura vengono applicati due punti di sutura sulle incisioni e un bendaggio compressivo. Nell'immediato periodo post operatorio è consigliabile mantenere l'arto in scarico (nelle prime 24-48 ore), assumere farmaci antidolorifici/antinfiammatori e applicare la borsa del ghiaccio ad intervalli. La ripresa della deambulazione con il carico è condizionaa dal tipo di procedura eseguita e può quindi iniziare da una a 4 settimane dall'operazione.

    L'artroscopia della caviglia rappresenta una valida alternativa alla chirurgia aperta ed è di estrema utilità per diagnosticare e trattare diversi disturbi dell'articolazione quali:

    • Difetti osteocondrali dell'astragalo (indicato anche come osteocondrite dissecante, OCDS, fratture osteocondrali)

    • Impingement o conflitto anteriore-laterale della caviglia (noto anche come "caviglia dell'atleta" o "caviglia del calciatore")

    • Impingement o conflitto posteriore della caviglia

    • Sinoviti

    • Corpi mobili

    • Artrofibrosi

    • Fratture della caviglia

    • Tendiniti dell'Achilleo come esiti di Malattia di Haglund

    • I dolori inspiegabili della caviglia (caratterizzati da sintomi come dolore, gonfiore, blocco, rigidità che non possono essere inquadrati con le tecniche diagnostiche, come radiografie, TAC, Risonanza Magnetica)

      conflitto anter caviglia haglund trattamento



     

     

    Per ulteriori informazioni riguardanti il Dott. Michele Risi (visite, interventi etc.) potete consultare il sito: www.michelerisiortopedico.com, oppure chiedere alla reception.

Utilizziamo i cookie per offrirti una navigazione migliore sul nostro sito. Cliccando "Chiudi" o continuando a navigare nel sito accetti l'uso dei cookies.